Metodi colore (e “bit”)

(…) L’uso in campo informatico del termine ‘digitale’ non si riferisce di norma solo al fatto che l’informazione è rappresentata in forma numerica, ma al fatto che è rappresentata in forma numerica sulla base di una codifica binaria, e dunque attraverso bit (il termine bit corrisponde alla contrazione dell’inglese binary digit, numero binario).
Rappresentare in forma binaria una qualsiasi informazione numerica (come il numero di telefono del nostro secondo esempio) è compito relativamente facile. È vero che in genere siamo abituati a utilizzare un sistema di numerazione decimale (i numeri sono costruiti utilizzando le dieci cifre 0,1,2,3,4,5,6,7,8,9). Sappiamo però che ogni numero decimale può essere trasformato in un numero binario (costruito usando solo lo ‘0’ e l”1′). (…) Lo ‘0’ e l”1′ resteranno uguali, ma il 2 sarà rappresentato dalla combinazione ’10’, il 3 da ’11’, il 4 da ‘100’, il 5 da ‘101’, il 6 da ‘110’, il 7 da ‘111’, l’8 da ‘1000’ e così via: la nostra rappresentazione dei numeri superiori a 2 sarà cioè ottenuta combinando fra loro (in maniera ordinata) un numero via via maggiore di ‘0’ e di ‘1’, proprio come nel nostro familiare sistema decimale i numeri superiori al 9 vengono costruiti combinando fra loro (in maniera ordinata) le dieci cifre che abbiamo a disposizione.


https://helpx.adobe.com/it/photoshop/using/converting-color-modes.html


  1. Le immagini digitali sono costituite da una griglia di “celle” di un solo colore, più o meno numerose e di dimensioni più o meno grandi, che prendono la denominazione di “pixel” (picture elements).
  2. Le immagini digitali possono essere create con un solo colore (nero) ed essere quindi ad 1 bit (il pixel può essere solo nero o bianco) [ogni bit può assumere 2 valori nel sistema binario (lo zero e l’uno), una sequenza di 8 bit (cioè un byte) è in grado di rappresentare ben 256 elementi diversi].;

    UNA_FOGLIA_QUERCIA_bitmap

    Immagine bitmap (1 bit): è composta esclusivamente da pixel neri o bianchi

  3. Le immagini in Scala dei grigi sono a 8 bit (28). Questo significa che sono costituite da  256 gradazioni di grigio che vanno da 0 a 255 (anche se Photoshop li rappresenta in termini di percentuale da 0% = bianco a 100% = nero).
    Schermata 2016-12-20 alle 17.46.53.png

    La finestra Colore del metodo Scala di grigio di Photoshop si comporta allo stesso modo del solo canale K nel metodo CMYK.

    UNA_FOGLIA_QUERCIA_grigi

    Scala dei grigi

  4. Analogamente, possiamo avere colori a 8 bit. In tal caso avremo un massimo di 256 tinte che potranno essere costituite da una “tavolozza” prestabilita, diversa per i sistemi Mac e Windows. Oppure da un massimo di 256 colori personalizzati, ovvero stabiliti dall’utente.
    Schermata 2016-12-20 alle 17.58.50.png

    Ne abbiamo un esempio utilizzando Salva per il Web accessibile dal menù FILE di Photoshop. Se scegliamo il formato GIF possiamo usare l’opzione 256 colori e la Tavolozza colore sarà costituita sulla base dei colori presenti nell’immagine.

    Se trasformiamo una immagine da RGB a Scala di colore (anche dal menù IMMAGINE-Metodo: Scala di colore),abbiamo varie opzioni tra cui scegliere per creare la nostra Tavolozza:
    schermata-2016-12-20-alle-18-05-28
    schermata-2016-12-20-alle-18-06-04
    Sistema (Mac OS) Usa la palette a 8 bit predefinita del sistema Mac OS, che si basa su una campionatura uniforme dei colori RGB.
    Sistema (Windows) Usa la palette a 8 bit predefinita del sistema Windows, che si basa su una campionatura uniforme dei colori RGB.
    Web Usa la stessa palette a 216 colori usata dai browser Web, su qualsiasi piattaforma, per la visualizzazione delle immagini su monitor che non supportano più di 256 colori. Si tratta di un sottogruppo della palette a 8 bit Mac OS. Usate questa opzione per evitare il dithering del browser durante la visualizzazione delle immagini sui monitor che non supportano più di 256 colori.
    Uniforme Crea una palette basata su una campionatura uniforme dei colori a partire dai colori RGB al cubo. Ad esempio, se Photoshop prende sei livelli di colore equidistanti di rosso, verde e blu, la combinazione genera una palette uniforme di 216 colori (6 al cubo = 6 x 6 x 6 = 216). Il numero totale di colori visualizzati nell’immagine corrisponde al cubo perfetto più vicino (8, 27, 64, 125 o 216) inferiore al valore visualizzato nella casella Colori.
    Nelle ultime versioni di Photoshop abbiamo anche Locale (con tre differenti opzioni) 

    UNA_FOGLIA_QUERCIA_colore

    Questa immagine in Scala di colori, utilizza solo 8 tonalità

  5. Il metodo colore RGB rappresenta la più estesa gamma di colori: 8 bit per canale/colore (24 bit = 256 x 256 x 256 = 16.777.216 colori). Ciascun canale rappresenta il colore (R, G, B) con valori da “0” (nero)  a “255”.
    http://www.youtube.com/watch?v=JLMB4CPPgHo
  6. A ciascun canale (R, G, B) possono essere associati più di 8 bit, per consentire  una maggiore profondità di colore.
    [Con 10 bit per canale abbiamo 1024 x 1024 x 1024 colori (oltre 1 Miliardo di colori);
    con 12 bit abbiamo 4096 x 4096 x 4096) colori (oltre 68 miliardi);
    con 14 bit: 16.384 x 16.384 x 16.384; con 16 bit: 65.536 x … ecc].
    Gli apparecchi fotografici digitali di fascia amatoriale hanno sensori a 8/10 bit (24/30 bit complessivi). Quelli di fascia intermedia hanno sensori a 12 bit e quelli più professionali sensori da 16/32 bit per canale RGB.Screenshot 2014-01-19 17.59.35Screenshot 2014-01-19 17.59.54Screenshot 2014-01-19 18.00.32
    Nelle tre illustrazioni abbiamo campionato con lo strumento Contagocce tre diverse zone dell’immagine. Possiamo vedere come ad ogni colore nel riquadro a sinistra corrispondano tre valori per R, G, B: la sovrapposizione delle tre luci colorate producono la sensazione di ogni particolare tonalità. Come detto, il metodo RGB a 8 bit consente un massimo di 16.777.216.
  7. Come abbiamo già notato, in Photoshop il sotto-menù METODO – la prima opzione nel Menù IMMAGINE – ci offre la possibilità di modificare le caratteristiche fondamentali dell’immagine, secondo le diverse esigenze di lavorazione che si possono avere.
    • Al livello più generale, in questo sotto-menù, RGB e CMYK sono – per l’appunto – metodi di visualizzazione del colore. Troveremo concetti come Spazio di Colore e Profilo di Colore, collegati a specifici dispositivi di in-put o di out-put – come monitor, stampanti, scanner, supporti di stampa – quando passeremo allo studio della Gestione del colore nell’acquisizione degli originali nel processo di prestampa (nota: l’articolo collegato è solo uno dei molti in cui si parla dell’argomento in oggetto).

  8. Il Metodo CMYK – basato sul principio della sintesi sottrattiva – viene impiegato nei processi di stampa.
    • I colori generati dai dispositivi di input (RGB), dotati di differenti  tecnologie (apparecchi fotografici digitali e scanner basati su CCD o CMOS, scanner a foto-moltiplicatori, ecc), – ognuno con un proprio spazio di colore e profilo di colore – sono convertiti da Photoshop in combinazioni di CMY+K (nero).
      Per ottenere questo risultato, ciascun colore RGB presente nell’immagine originale, deve essere indicizzato, passando dal suo spazio di colore originale in quello L.a*b* (CieLab), per essere quindi convertito in CMYK.
      Si tenga presente che il metodo RGB può visualizzare fino a miliardi di colori in ragione della profondità di colore del dispositivo che avrà generato l’immagine, mentre i colori materici ottenibili in stampa con la Quadricromia sono un numero molto più ridotto.


  9. LAB
    Il modello di colore CIE L*a*b* (Lab) si basa sulla percezione umana del colore. I valori numerici dello spazio Lab descrivono tutti i colori percepiti da una persona con una vista normale. Poiché lo spazio Lab descrive l’aspetto di un colore piuttosto che la quantità di colorante necessaria per la riproduzione dei colori da parte di una periferica (quale un monitor, una stampante desktop o una fotocamera digitale), viene considerato un modello di colore indipendente da periferica. I sistemi di gestione del colore usano Lab come spazio colorimetrico di riferimento per convertire in modo prevedibile un colore da uno spazio colorimetrico all’altro.Il metodo Colore Lab ha una componente di luminosità (L) compresa tra 0 e 100. Nel Selettore colore di Adobe e nel pannello Colori, le componenti a (asse verde-rosso) e b (asse blu-giallo) sono comprese tra +127 e –128.


    Le immagini Lab possono essere salvate nei formati Photoshop, Photoshop EPS, PSB (formato documento grande), Photoshop PDF, Dati raw di Photoshop, TIFF, Photoshop DCS 1.0 e Photoshop DCS 2.0. Potete salvare le immagini Lab a 48 bit (16 bit per canale) nei formati Photoshop, PSB (formato documento grande), Photoshop PDF, Dati raw di Photoshop e TIFF.


  10. HSB
    (Per la trattazione di questo metodo, rimando all’articolo HSB: colore/percezione)


  11. HEX
    Il sistema numerico posizionale composto dai numeri da 0 a 9 e dalle lettere A, B, C, D, E, F, è utilizzato in informatica- tra l’altro – per indicizzare i valori RGB di un qualunque colore, traducendoli in un numero esadecimale che viene utilizzato nel codice HTML delle pagine WEB.
    La notazione esadecimale è composta da tre coppie di numeri in base 16 (tale numerazione è così composta: 0, 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, A, B, C, D, E, F – dove 0 è pari a 0 e F è pari a 15). Il valore più basso per ciascuna coppia è 00 mentre quello più alto è FF.
    In valori esadecimali, il nero (R0-G0-B0) corrisponde a 000000 (preceduto dal segno #); il bianco (R255-G255-B255) corrisponde a #FFFFFF.

Annunci

Informazioni su vincegargiulo

Nato a Napoli dove ho studiato arte. Insegno grafica e fotografia nella scuola statale. I miei interessi spaziano dalla comunicazione visiva alla filosofia, fotografia, cinema ...
Questa voce è stata pubblicata in Esercitazioni, tecnologia dei processi di produzione e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Benvenuti su Classroom_news!

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...